Menu Chiudi

Benefici combattentistici

Benefici combattentistici a favore di personale, che presta o ha prestato servizio in zone di intervento per conto dell’ONU

In esito all’impugnazione da parte del Ministero della Difesa della Sentenza n. 242, datata 16 Novembre 2011 della Corte dei Conti del Friuli Venezia Giulia, la Corte dei Conti Sezione Prima Centrale di Appello, con Sentenza n. 845 datata 7 Giugno 2013, ha ribadito il diritto dei benefici combattentistici a favore dei Militari impegnati nelle missioni ONU. orientamento riconfermato in altre sentenze della Corte dei Conti.

Si evidenzia che tali benefici riguardano oltre che il trattamento stipendiale, anche quello di quiescenza e di buonuscita; mentre, ai fini della computabilità dei periodi di servizio, i relativi aumenti non rientrerebbero nel limite quinquennale di cui all’art. 5 comma 1 e art. 7 comma 3 del D.L. n. 165 del 30 Aprile 1997.

Nel ricordare che la sentenze di cui sopra producono effetti solo per i ricorrenti in quanto non estensibili a tutti, si segnala che ulteriori informazioni sulle eventuali azioni da intraprendere, sia per il personale in servizio quanto per quello in quiescenza che si trovasse nelle condizioni di poter usufruire dei benefici in argomento, potranno essere assunte mettendosi in contatto con l’Associazione (Sezione di Padova – Segreteria).

Oltre alle due sentenze sopra indicate, è consultabile la Circolare M_D GMIL REG2016 0063392 05-02-2016 del Ministero Difesa, con l’aggiornamento delle zone di intervento.

Circolare benefici combattentistici M_D GMIL REG2016 0063392 05-02-2016

Allegato B elenco zone intervento M_D GMIL REG2016 0063392 05-02-2016

Procedura trasmissione fogli matricolari per Riconoscimento benefici combattentistici M_D GMIL REG2016 0154914 11-03-2016

Sentenza n. 242, datata 16.11.2011
Sentenza n. 845, datata 07.06.2013

Related Posts