CERCA


LA NOSTRA SEDE

abc.jpg

NORMATIVA  FISCALE  RESIDENTI  ALL’ESTERO

Accade spesso che gli ex pensionati INPDAP (ora INPS) residenti all’Estero non hanno diritto alla defiscalizzazione della pensione e si trovano ad essere tassati “due volte”: in Italia e nel Paese estero ove hanno l’attuale residenza. Secondo la legge italiana, colui che possiede redditi prodotti in Italia, anche se residente all’Estero, è tenuto a dichiararli all’amministrazione finanziaria italiana, salvo i casi di esonero previsti espressamente dalla legge italiana. In particolare, viene considerato residente all’estero esclusivamente ai fini fiscali, colui che:

1)    Non è iscritto all’anagrafe delle persone residenti in Italia per più della metà dell’anno (cioè 183 giorni per anno normale, 184 per anno bisestile); 

2)    Non avere avuto il domicilio in Italia per più della metà dell’anno; 

3)    Non aver avuto dimora abituale in Italia per più della metà dell’anno. 

Se manca anche una sola delle su indicate condizioni, si è considerati “residenti” in Italia.

Joomla templates by a4joomla